Regione Calabria

La Chiesa di Sant'Antonio, detta dei Pignatari, sorge nell'omonimo Borgo, fuori dell'abitato di Seminara, sul luogo di un'antica chiesa distrutta dal sisma del 1783, la quale, risalente probabilmente al XV secolo, era intitolata, però, alla Madonna del Soccorso.

 

Si tratta di una chiesa rurale ricostruita verso la fine del XVIII secolo, riparata dopo il terremoto del 1908 e restaurata, infine, nel 2000. L'edificio presenta una pianta rettangolare, comprendente un'aula unica con breve presbiterio, la cui parete di fondo è dominata dall'altare maggiore, che reimpiega elementi settecenteschi, mentre la copertura è sorretta da capriate lignee a vista. La facciata, molto semplice, ospita un altorilievo raffigurante Dio Padre benedicente in pietra locale del XV Sec. e vasi in ceramica seminarese. Due lapidi, fissate ai lati del portone, ricordano il recente restauro e l'ingresso dell'imperatore Carlo V nel 1535, di cui si conserva lo stemma imperiale in marmo dei Re Cattolici di inizio Cinquecento, affisso sulla parete sinistra dell'aula. Sul lato destro, una splendida Statua in marmo del XVI Sec. Attribuita a Giovan Battista Mazzolo detta Madonna dei Miracoli. Nella piazzetta antistante è stata posta nel 2011 una statua bronzea di Leonzio Pilato.

Visite: 106

Torna su